Meizu MX4 – Dall’acquisto all’utilizzo di tutti i giorni – Tutto quello che c’è da sapere [in aggiornamento]

 P1000876Meizu MX4 è un dispositivo presentato a settembre al World mobile congress di Berlino, e questa volta Meizu ha frammentato la distribuzione del dispositivo per differenziare i modelli cinesi da quelli per il resto del mondo. Vediamo insieme quali versioni esistono e quale conviene acquistare.
Versioni Flyme e compatibilità:
Il tipo di versione viene contrassegnato da una lettera alla fine della versione della Flyme (attenzione, della flyme, non di Android), che può essere A, C, U o I.
A = versione sperimentale multilingua, play store installabile.
C = versione China Mobile, versione TD-SCDMA, non compatibile con le nostre reti.
U = versione cinese Unicom, play store non installabile e sarà probabilmente solo in cinese.
I = versione internazionale, play store preinstallato.
Ora facciamo attenzione, la versione più facile da reperire, soprattutto se cercheremo di acquistarlo risparmiando qualche euro da rivenditori non ufficiali è la U, mentre se acquisteremo da Meizu.it sarà sicuramente versione I. Ci sono shop alternativi che vendono anch’essi le versioni I, ma non mi sento di elencarli perchè non ho la certezza che continueranno a vendere I. Chiaramente è bene sapere prima di acquistarlo che versione monta, perchè senza dubbio una versione U o A dovrebbe costare qualche significativa decina di euro per giustificarne l’acquisto.
Se acquisteremo una versione U comunque niente paura: potremo passare alla versione A con pochi semplici passaggi, e installare poi il play store con un ulteriore e breve installazione, ma non potremo passare alla versione I, a causa del bootloader che è bloccato sulle versioni cinesi.
Unico vantaggio della versione A è che avremo aggiornamenti più frequenti e li avremo prima rispetto alla versione I, ma avremo sempre le versioni sperimentali, e quindi non stabili al 100%.
La versione I invece permette di installare su qualsiasi altra versione di Flyme, oltre che Ubuntu o altre rom (se ne troviamo). La Flyme versione I è sempre quella stable, testata e (teoricamente) senza bug, cosa non sempre scontata sulle versioni A.
Se avete una versione U e volete passare alla A vi consiglio questa guida di MitikoTec.
In questa specie di recensione/guida vi farò vedere anche gli accessori che ho acquistato, così vi do un parere anche su questi nel caso foste interessati.
Accessori:
Cover Rock Melody Series – Ho cercato info in giro su queste cover ma non sono riuscito a trovare nulla se non una pagina poco chiara su un azienda di cui non si capisce nemmeno se è quella che fa le cover. D’altronde cercare “rock cover” su Google possiamo immaginare che darà tutt’altri risultati da quelli che cerchiamo.
Su Aliexpress le troveremo a circa 7-8 euro, su iBuygou si vendono a 17,50 + spedizione, fate i vostri calcoli.
Cover molto più sottile rispetto a quello che sembra nelle foto, ha uno spessore di poco meno di 1 mm e si presenta bene, non è gomma troppo morbida ma lascia un bel grip. La pressione dei tasti non cambia di molto e rimane sempre aderente ai bordi nonostante lo spessore molto ridotto.
Cover Nillkin Nature Ultra Thin – Anche questa molto simile a quella sopra, nella descrizione dicono che è molto sottile, ho voluto provarla. Di particolare ha la copertura per la presa di ricarica e cuffie, questo non lo renderà impermeabile a tal punto da poterlo immergerlo, ma sicuramente offrirà una ulteriore sicurezza in caso di schizzi. Tra parentesi lessi tra le primissime impressioni dopo la presentazione di MX4 che doveva essere impermeabile, ma probabilmente non lo è. So che ogni smartphone ha una resistenza agli schizzi, in ogni caso è sempre meglio non provare! Ho scelto il modello trasparente per alternarlo all’altra, in modo da godermi il colore naturale del mio MX4 anche se protetto.
La cover una volta tirata fuori dalla confezione ci accorgeremo che è davvero molto sottile, siamo sotto il mm sicuramente, ma offre un grip piacevole nonostante sia completamente liscia, a parte i due bordi laterali inferiori che hanno una zigrinatura. Sul lato destro inciso lo slogan Nillkin: “There is no end in pursuing”.

Protezione vetro – non sono in grado di specificare marca e modello, ma al posto della pellicola ho optato per un vetro temperato, che ritengo ormai siano il futuro per la protezione del display, ne ho trovato uno addirittura di 0.2mm di spessore con raggio di curvatura sugli angoli di 2.5mm. L’ho pagato davvero poco, qualcosa tipo 2-3 euro, e sono curioso di vedere se è all’altezza di quelli da 10-15 euro. Tra qualche settimana vi saprò dire se ne è valsa la pena o meno.

Elenco funzioni – Trick & Tips

Ho cercato in rete, tradotto, provato e trascritto tutte le funzioni meno note della Flyme che possono esserci utili:

1. Sblocco con il tasto home:

Doccare il tasto home e trascinare verso l’alto per sbloccare velocemente.

2. Blocco con tasto home:
Tenere premuto il tasto home fino al blocco del device.

3. Tasto indietro
Il tasto indietro viene effettuato con un piccolo swype dal tasto home verso l’alto.

– App aperte:
Per aprire il pannello fare uno swype dal bordo inferiore verso l’alto in qualsiasi punto a parte dove c’è il tasto home.

– Chiudere app recenti:
a. Per chiudere una singola app premere su una delle icone e fare uno swype verso l’alto.
b. Per chiudere TUTTE le app aperte premere su una icona qualsiasi e fare swype verso il basso, il pannello si chiuderà in automatico e le app saranno tutte chiuse.

– Bloccare una determinata app dalla chiusura:
a. Aprire le app aperte
b. Tenere premuto sull’icona dell’app che volete bloccare (Quando viene bloccata appare un lucchetto sotto)
c. Per sbloccare l’app tenere premuto nuovamente sull’icona.
Le app bloccate non verranno chiuse quando chiuderete tutte le app (Nemmeno se farete lo swype su quella stessa app)

– Screenshot: Power + Vol Giu.
– Menù diagnostica/test: aprite il dialer e digitate:  *#*#3646633#*#* (non mi ritengo responsabile di eventuali danni creati qua dentro)
– Attivare menù sviluppatore nelle impostazioni: *#*#6961#*#* nel dialer
– Quando dal dialer cercate un contatto, se tappate sul nome parte la chiamata, se tappate sulla foto si apre il contatto per eventuale visualizzazione/modifica.
– Doppio tap sullo schermo in fotocamera e attiva la proporzione 1:1 della foto, ottimo per Instagram o foto profilo.
– Calendario: per creare un evento che dura tutto il giorno tenere premuto sul giorno finchè non appare il fumetto. Per un evento dalla durata standard consiglio di usare il metodo appena citato e cambiarne poi la durata, purtroppo quando si cambia giorno e si aggiunge un nuovo evento la data preimpostata è quella del giorno in corso, e cambiarla non è molto chiaro perchè non vengono riportati i giorni della settimana.
Bug noti e eventuali soluzioni:
– Cursore bloccato con Swiftkey: quando scriviamo e vogliamo andare a correggere il testo e premiamo sul punto dove poggiare il cursore quest’ultimo si blocca li, l’unico modo per sbloccarlo è confermare la parola suggerita, il chè non è il massimo, perchè inserirà uno spazio automaticamente che forse non ci serve, e togliendo lo spazio torniamo “dentro” la parola e va confermata di nuovo.. Insomma un casino, confidiamo nei prossimi suggerimenti.
– Instagram: impossibile caricare le foto: sia che le foto sia dalla galleria che scattata al momento, una volta tagliata a misura l’applicazione crasha dicendo che si è chiusa in modo anomalo. E’ un problema di scrittura su disco secondo me, ma non sono ancora riuscito a venirne a capo con “i metodi standard”. Al momento l’unica soluzione è installare la versione precedente (6.12.2) di Instagram da qui. L’ho testata e funziona.
AGGIORNAMENTO:  con l’aggiornamento di Instagram alla versione 6.14.00 il bug non c’è più, aggiornate tranquillamente! Con la versione 6.15 siamo tornati al punto di prima.. Usiamo la 6.14 più recente aspettando nuovi eventuali aggiornamenti. Se ci sono problemi tipo foto caricate tutte nere andiamo nelle impostazioni>fotocamera e disattiviamo la voce “Usa elaborazione foto ad alta qualità”.
– Xposed Framework: Ho tentato di installarlo solo per avere il modulo per poter sbloccare lo smartphone con il MiBand, ma funziona e non funziona e l’ho disattivato. Tuttavia ho riscontrato forti rallentamenti finchè non ho disinstallato Xposed dal telefono. Ricordo che in ogni caso Xposed Framework non va d’accordo con i processori MediaTek, quindi consiglio su MX4 di stargli alla larga.

2 Comments

  1. Se vai su aliexpress screen protector di qualità a 4€ circa,ci sono anche le cover, attesa circa un mese(nota dolente con spedizione gratuita)

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...